Storia

Dopo continue lotte, errori e catastrofi, per gli umani è ormai una nuova era. Un fatto scientifico è alla base di tutto il progresso degli ultimi 200 anni: sapere che l'universo in cui si trovano è, in termini a loro comprensibili, una simulazione. Seppur non potranno mai capire il motivo e chi o cosa l'abbia scaturita, vivono rassegnati al suo interno con la consapevolezza di essere pura informazione ed energia di un'unica coscienza frammentata. La struttura della loro dimensione è un frattale che si espande in maniera tanto caotica quanto organizzata, in una bolla con delle leggi spazio-temporali.


L'esistenza della vita, è qualcosa che si espande allo stesso modo dello spazio, ma sul piano del perfezionamento evoluzionistico. Questo porta gli esseri viventi nei vari mondi ad evolversi rapidamente e colonizzare gli spazi vuoti. Così gli umani, sono venuti a conoscenza di queste informazioni. Altri esseri, molto più antichi della razza umana, si sono presentati a loro, rivelando di essere i loro fabbricatori. Perché è così che la vita genera vita stessa e si espande in modo esponenziale. Gli alieni hanno aspettato uno sviluppo sufficiente degli umani, applicando loro una spinta evoluzionistica iniziale, ma allo stesso tempo delle "zavorre culturali" per minimizzare il rischio di autodistruzione. Tutto ciò per assicurarsi di poter istruire e far comprendere come a loro volta, gli umani, dovranno espandersi e generare altre specie intelligenti.


Tra le conoscenze acquisite più utili allo sviluppo, al momento gli umani hanno a disposizione una solida criptovaluta, la criostasi, la deformazione del tessuto spazio tempo e la capacità di creare gravità artificiale, come anche la miniaturizzazione dei reattori nucleari e altri dispositivi.


In un lasso temporale di 1 milione di anni, gli umani sono quasi pronti per unirsi ad una federazione di mondi civilizzati ed utilizzare tutte le loro conoscenze e gli strumenti, con una visione più chiara: sopravvivere, creare, evolvere. Riusciranno a sfruttare questa possibilità, lasciandosi alle spalle l'egoismo e le guerre?